La drammatica situazione del Cimitero Centrale
La drammatica situazione del Cimitero Centrale

In queste settimane, molti cittadini ci hanno segnalato lo stato di degrado di alcune aree del cimitero centrale di Santarcangelo, invitandoci a verificarne la condizione, in particolare delle aree delle tombe a terra. Vista l’insistenza,siamo andati a controllare, e abbiamo documentato quello che abbiamo trovato.
Come si può notare dalle foto , la gramigna ha preso il posto dell’erba rasata o del ghiaino, i vialetti e alcune tombe sono praticamente ricoperte da erbe infestanti, inoltre nello smistare il terreno per la preparazione di nuove sepolture, non si è avuto nemmeno la decenza di eliminare le ossa dei defunti tolti dal terreno, che si trovano sparse fra le tombe. Ora, capiamo la straordinarietà di questa state per la quantità di pioggia, e la crescita di erbacce, ma un minimo di rispetto per le il luogo e  i nostri morti, si può e si deve garantire.

Da qualche anno il Comune non gestisce più direttamente i servizi cimiteriali, che ha affidato ad Anthea, società del Comune di Rimini  (e partecipata con una quota minima anche da Santaracangelo) che si occupa di molti servizi di manutenzione dei beni comunali, fra cui il verde e, nel nostro caso, i cimiteri. La lista civica Una Mano per Santarcangelo, è sempre stata estremamente critica verso la scelta effettuata nel tempo dal nostro Comune, che ha quasi completamente smantellato la struttura di operai comunali, quella che poteva intervenire in situazioni come questa; si è invece deciso di ricorrere quasi per intero a ditte esterne, in nome del risparmio; scelta legittima dal punto di vista economico (sempre che i risparmi ci siano davvero)  ma che comunque non può giustificare il degrado e la mancanza di rispetto per un luogo come il cimitero, o l’accettazione di lavori fatti senza cura; a memoria non si ricorda che sia mai successo di trovare ossa fra le tombe
L’Amministrazione ha anche il dovere di controllare come le attività vengono svolte e valutare seriamente il servizio, in vista delle scadenze delle convenzioni, che nessuno deve considerare come “garantite” indipendentemente da come di fanno le cose.

Chiaramente appena fatte le foto e inviata la segnalazione ai giornali i lavori sono stati immediatamente eseguiti… Qualcuno ha la coda di paglia?

 

Posted by unamanoper 1 Comments , ,

1 comments

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>